Coprire i capelli bianchi con le erbe tintorie

Coprire i capelli bianchi con le erbe tintorie

L'henné copre i capelli bianchi? Scopriamolo insieme!

Come abbiamo visto in questo articolo, esistono delle alternative valide e naturali alle classiche tinte sintetiche. Ma come si comportano sui capelli bianchi? C’è qualche piccolo segreto da seguire per ottenere un risultato soddisfacente? La risposta è sì e in questo articolo ne parleremo nel dettaglio.

Prima di tutto è bene sapere che il capello bianco è il più difficile da trattare e da far diventare scuro, perché è completamente depigmentato. Tuttavia, seguendo dei semplici consigli si possono coprire, ottenendo dei risultati meravigliosi.

Andiamo per ordine:

Capelli biondi: per coprire i capelli bianchi e farli diventare biondi (ma ricordate che se il resto dei capelli è scuro rimarrà così) potremmo utilizzare erbe giallognole come la curcuma, la reseda e tante altre. Dato che con i capelli chiari non si scherza, per evitare brutte sorprese è meglio utilizzare miscele bionde già pronte, a patto che NON contengano assolutamente henné, robbia o altre piante che tingono di rosso/rosa, quindi leggete gli ingredienti!

Capelli rossi: se vogliamo far diventare rossi i nostri capelli bianchi è sufficiente utilizzare henné e/o robbia. In questo modo, si può ottenere un rosso intenso.

Capelli castani: per far diventare castani (non chiari) i capelli bianchi è preferibile seguire il metodo del doppio passaggio, facendo 2 ore di henné un giorno, 2 ore di henné e indigo il giorno seguente. Si possono fare entrambi i passaggi in una giornata unica ma se avete la possibilità fatelo in due giorni diversi, in modo da far "riposare" la cute dal carico di principi attivi e da far stabilizzare meglio il colore.
Le dosi per la seconda applicazione possono essere:

  • 50% indigo e 50% henné: per un castano medio rossiccio
  • 70% indigo e 30% henné: per un castano medio-scuro
  • 80% indigo e 20% henné: per un castano scuro

Più si vuole ottenere un colore scuro più bisogna aumentare la dose di indigo, e viceversa.

Capelli neri: per coprire i capelli bianchi e farli diventare neri ci vuole pazienza e dedizione, perché non è detto che diventino neri al primo tentativo, ma noi siamo forti! Anche qui seguiamo il metodo del doppio passaggio, facendo 2 ore di henné un giorno e 2-3 ore di solo indigo il giorno dopo. I capelli chiari o medi possono risultare di un nero meno intenso rispetto a quando si applica l’indigo sui capelli medi o scuri, ma possiamo ripetere l’applicazione dell'indigo fino a quando non raggiungiamo il colore e l’intensità desiderati.

Ecco qualche esempio:

Preparazione e applicazione

Per la preparazione è preferibile solo acqua tiepida, miscelare le erbe e applicare subito la pastella sui capelli umidi (soprattutto se ricci) e puliti. Se desiderate seguire i metodi classici potete preparare l’henné 8 ore a contatto con un succo acido (succo di limone, aceto) e l’indigo con acqua tiepida e bicarbonato di sodio per 15 minuti.

IMPORTANTE!!
Si consiglia di evitare l’uso di sostanze grasse durante la preparazione delle erbe. È fondamentale applicare BENE la pellicola trasparente per la posa e non lasciare nessuna zona scoperta; se la pastella si secca non tinge come dovrebbe o non colora proprio. È importante effettuare una detersione, meglio se con prodotti delicati, dopo l’uso delle erbe, così da eliminare tutti i residui presenti sulla cute.

Grazie, come sempre, ad Alice, che ci tiene a darmi parola quando si devono toccare argomenti così interessanti e importanti come i capelli :) Pietro

Per visionare i risultati ottenuti e scoprire tantissimi segreti sulle erbe tintorie, vi consigliamo di dare un'occhiata al canale youtube di Pietro, che si chiama "Another and More"!